domenica 1 settembre 2013

Luisana Lopilato racconta il suo parto ! L'arrivo di Noah !

Sto vivendo un'esperienza incredibile, ovviamente ha i suoi pro e contro, ma quando vedo gli occhi del mio bambino che mi guarda con tanto amore e facendomi sentire che ha bisogno di me ... tutto ha un senso.
Ho avuto 7 ore di travaglio. Si sono rotte le acque mentre stavo facendo un pisolino a casa, e rapidamente le contrazioni sono cominciate. Siamo andati in ospedale e poi tutto ha avuto inizio. Tutto stava andando bene e Mike mi ha aiutata ad affrontare tutto ciò. Io continuo a pensare che non avrei potuto farcela da sola. Avevo tanta paura: non ero nel mio paese, né le persone parlavano la mia lingua madre, quindi tutto mi ha spaventato un po 'di più.
Per una complicazione con il cordone ombelicale, il mio bambino è nato col taglio cesareo. I medici e Mike mi hanno calmata ed erano lì per me ogni secondo. Mi sentivo un po 'frustrata perché ho pensato che avevo fatto di tutto per assicurarmi che il mio bambino avesse un parto naturale, ma  dovevo fare ciò che era meglio per lui, così ho lasciato che i medici facessero il loro lavoro.
Sono andata in sala operatoria e in meno di 20 minuti è nato il piccolo Noah! E 'stato il momento più bello della mia vita, la migliore sensazione di sempre . Nulla è paragonabile.
Il ricovero è stato un po 'duro nei primi 2 giorni, ma al terzo mi sentivo molto meglio.
La cosa più importante in questa fase è che quando si allatta (che ho intenzione di parlarvi più approfondita la prossima settimana)  il bambino dorme comodamente. I neonati dormono molto! Ma probabilmente non lo faranno quando volete. Basta avere pazienza: se il bambino piange,bisogna assicurarsi che mangi e faccia il ruttino. A poco a poco egli si abituerà a dormire la notte e non a intermittenza. Bisogna cullarlo dolcemente mentre si canta una ninna nanna, probabilmente a voi verrà naturalmente. Io, ovviamente, approfitto del talento di suo padre per questo!



per blog